Agorà Ciminna è attivo al nuovo indirizzo www.agoraciminna.it

La seguente pagina rimarrà a vostra disposizione con le sole funzioni di archivio degli articoli pubblicati negli anni passati (Agosto 2012).
Selezionando i due menù alla vostra destra potrete attingere alle notizie classificate per data e per argomenti.

martedì 22 maggio 2012

Si è insediato il consiglio comunale

di Agorà Ciminna
Si è insediato questa sera 22 maggio 2012 il nuovo consiglio comunale di Ciminna. Alla cerimonia hanno partecipato diversi cittadini, amici e parenti dei neo eletti consiglieri.
Dopo la prima fase cerimoniale dei singoli giuramenti, è stato eletto con 14 voti il presidente del consiglio: Avv. Martino Savoca.
Conseguentemente  alle dimissioni da consigliere di Gino Sarullo, nominato assessore, è subentrata Maria Grazia Pollaci per scorrimento. Pollaci è stata eletta vice-presidente del consiglio comunale ma senza incassare i voti della minoranza che in questo caso ha votato per il consigliere Lo Pinto mettendo per la prima volta alla prova la maggioranza consiliare.

Nell'ultima parte del consiglio il solenne giuramento di Vito Catalano di fronte al consiglio tutto. In fine nel suo primo discorso, il sindaco ha fatto gli auguri al consiglio comunale dichiarandosi il sindaco di tutti, garantendo nei limiti delle possibilità il suo impegno per Ciminna. Il sindaco ha inoltre sottolineato il fatto, che non si è creato nessun caso sulla nomina della giunta, smentendo le dichiarazioni fatte nel comizio di ringraziamento dell'opposizione. 
Sono stati infatti nominati assessori le persone che erano state indicate nel programma elettorale: Vito Nigliaccio, Giuseppe Leone, Gino Sarullo. Ai tre pre-nominati si è aggiunta Marianna Masi unica esterna della giunta Catalano.
Ci sembra strano il fatto che però il sindaco si è limitato a nominare gli assessori. Dopo due settimane di attesa ci aspettavamo la designazione delle deleghe e la nomina del vicesindaco. 
Dato che era tutto previsto, perché attendere ancora? perché si è privata Ciminna di un amministrazione per così tanto tempo? 
La redazione di Agorà Ciminna augura buon lavoro al sindaco, alla sua nuova giunta e al consiglio tutto. 
Anche in questa nuova esperienza non mancheranno le nostre sintesi, con l'auspicio di potervi raccontare con imparzialità cioè che avviene all'interno del palazzo comunale nelle sere in cui si svolge il consiglio comunale.



13 commenti:

salvatore fina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
salvatore fina ha detto...

Le modalità di svolgimento del consiglio hanno confermato quanto ho detto su un altro post.Comunque speriamo bene.

Credo che dopo anni di assenza, sia arrivato il momento di dare il mio contributo alla politica ciminnese.
Allo scopo ho creato un blog, lo faccio dopo le elezioni, in modo da non far pensare a finalità elettorali. Visita il blog su.
www.ciminnattiva.blogspot.com/

Onofrio ha detto...

GRAZIE, Francesco Tusa. Oggi nella mia quotidiana visita agli atti in pubblicazione nell'albo pretorio on line ho cercato qualche traccia della riunione del Consiglio Comunale di ieri nel sito del comune: nulla, come immaginavo. Il resoconto di Agorà Ciminna colma, in modo efficace e tempestivo, questa lacuna del nostro Comune.

Anonimo ha detto...

Grazie Onofrio per gli attestati di stima nei miei confronti. Agorà è il frutto del lavoro anche di altri ragazzi che mi collaborano. Anche loro vanno ringraziati per l'impegno e per la collaborazione. Ho voluto precisarlo per correttezza e dare a cesare quel che è di cesare.

benito campobello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
benito campobello ha detto...

caro Onofrio, solo x tua conoscenza,il Comune di Ciminna non è dotato di Stenografi, ed è sempre stato cosi, magari potremo dire che anche questo è colpa di Vito Catalano?!.... per cui durante i lavori del consiglio comunale la segretaria prende nota degli interventi che poi vengono dattiloscritti e in seguito pubblicati... ne sono testimoni i redattori di agorà che sono sempre presenti durante i lavori d'aula e ne fanno sempre con tempestività il resoconto della seduta!!! ma in questo momento ogni occasione è buona x criticare!!!!!

Filippo Ciringione ha detto...

Caro Benito, noto nei tuoi ultimi interventi un comportamento bellicoso nei confronti di chi muove critiche verso l'amministrazione Catalano, capisco che effettivamente è prematuro muovere critiche. Personalmente però ritengo che ciascuno di noi debba trarre stimolo dalle critiche che gli vengono mosse e trasformarle in azioni propositive, specialmente se disinteressati e non strumentali.
Personalmente interpreto il post di Onofrio, di cui sconosco l’identità, in modo propositivo, infatti, ritengo che lui si riferisse al fatto che non sono stati aggiornati sul sito istituzionale del Comune ne la parte dedicata al Consiglio Comunale ne la parte dedicata alla Giunta Esecutiva.
Infatti, anche se ieri sera ero presente alla prima seduta del Consiglio, io e tutti i presenti non abbiamo avuto modo di capire dalle parole del Sindaco, quali deleghe avessero i quattro assessori designati.
Quindi anch’io oggi ho visitato spesso il sito del Comune sperando di trovare pubblicate queste semplici informazioni dovute ai cittadini tutti, constatando con rammarico la mancata pubblicazione.
Colgo comunque l’occasione per augurare a tutti i componenti neo-eletti dell’intera amministrazione di maggioranza e di minoranza BUON LAVORO.

benito campobello ha detto...

già le mie sono atteggiamenti bellicose??!!....le altre critiche costruttive!!!! Caro Filippo rispetto le tue deduzioni , che però essendo fatte in presenza di un commento anonimo possono avere varie interpretazioni!

Filippo Ciringione ha detto...

Il mio commento è riferito a quello che è stato scritto dall'anonimo Onofrio, a prescindere dall'anonimato non vedo una particolare faziosità nel commento, invece nella risposta del tuo post ho notato una vena polemica. Tutto quà, mi sono limitato ad anilizzare quanto scritto da entrambi. Comunque ognugno è libero di interpretare le cose come vuole. Ne approfitto per chiederti se le deleghe dei quatro asessori sono note, e il non averle comunicate sia stata una una dimenticanza del Sindaco.
Se sono note puoi comunicarmele?
Ciao e Grazie

salvatore fina ha detto...

La trasparenza e l'informazione ai cittadini non e` mai troppa.
Quello che trovo deprimente e` invece il totale silenzio della gente.
Nessuno ha niente da dire su niente.
E` veramente desolante.

Filippo Ciringione ha detto...

Più che deprimente ritengo che il silenzio sia disarmante,specialmente in un blog che a dire dei gestori raggiunge punte circa 3000 contatti in queste ultime settimane.

Onofrio ha detto...

Quello di ieri è stato un commento d'impeto e forse alcuni termini non erano precisi. Permettetemi dunque di precisare quello che volevo dire. Grazie a tutta la redazione di Agorà Ciminna e sono sicuro che questo grazie è condiviso da tanti altri ciminnesi che frequentano questo blog. Personalmente desidero fare i complimenti a tutta la redazione per l'impostazione dell'articolo: informazione completa, sintetica ed obiettiva, veramente bravi.
So perfettamente che la burocrazia ha il suo iter e non volevo criticare affatto il neo sindaco Vito Catalano. Anzi, in spirito di collaborazione suggerisco all'amministrazione comunale di favorire se non addirittura permettere la partecipazione dei cittadini alle riunioni del Consiglio Comunale, in alternativa nei seguenti modi:
- riprendere con telecamera fissa le riunioni del consiglio comunale e rendere disponibili le registrazioni nel sito del comune e/o su you-tube;
- dare l'incarico a dipendente comunale di redigere una sintesi informale della riunione e pubblicarla nel sito del Comune entro il giorno successivo;
- continuare a fare affidamento sulla buona volontà dei ragazzi di Agorà Ciminna, ma dando loro almeno un piccolo contributo quale riconoscimento dell'utilità del lavoro che svolgono, sempre nel rispetto della normativa in materia.

Filippo Ciringione ha detto...

La mancata risposta di Benito, a distanza di circa 24 ore, mi lascia deluso e scoraggiato per il futuro amministrativo della nostra cittadina.
Infatti, al termine della prima seduta del Consiglio Comunale, il Sindaco ha ufficializzato attraverso la lettura di una determina o delega, i nominativi della nuova Giunta nelle persone di Nigliaccio, Leone, Sarullo e Masi.
A seguito di queste deleghe, il consigliere Sarullo si è dovuto dimettere da Consigliere Comunale al fine di accettare la delega ad assessore da parte del Sindaco, consentendo l’accesso al Consiglio Comunale al primo non eletto della lista Catalano.
Quindi non vi è dubbio alcuno che le deleghe agli assessori siano state effettivamente fatte, altrimenti le operazioni appena citate non sarebbero potute essere fatte.
Fin qui nulla da osservare.
La cosa che fino adesso però non mi è assolutamente chiara, a circa venti giorni dall’insediamento del nuovo Sindaco, è il fatto che non sono state rese pubbliche le cariche che ciascun componente della Giunta dovrà ricoprire, infatti, dando per scontato come dicevo in precedenza, che le deleghe siano effettivamente state fatte, ciascun delegato già la sera del Consiglio Comunale doveva essere a conoscenza del proprio incarico.
Diversamente, invece, ciascun assessore avrebbe dovuto ricevere da parte del Sindaco una delega in bianco, cosa che ritengo poco attendibile e forse neanche praticabile.
Obbiettivamente, non essendo molto ferrato su tali procedure mi rimetto a eventuali chiarimenti e suggerimenti di altri utenti.
Non vorrei essere additato di critiche sulla nuova amministrazione, ma in tutta sincerità penso che questa amministrazione forte della vittoria ottenuta, abbia iniziato il suo percorso con il piede sbagliato, infatti, molti comportamenti si prestano ad ambigue interpretazioni che sicuramente lasciano ombre e dubbi sulla compattezza della coalizione.
Caro Benito, in attesa della precedente ti ripropongo un’altra domanda: pensi che sia corretto a circa 20 giorni dall’insediamento del Sindaco, non comunicare alla cittadinanza chi sarà il vicesindaco e l’incarico di ciascun assessore designato?
Mi auguro per il bene della nostra comunità che il tempo mi dia torto e che io abbia interpretato male i fatti di questi giorni.