Agorà Ciminna è attivo al nuovo indirizzo www.agoraciminna.it

La seguente pagina rimarrà a vostra disposizione con le sole funzioni di archivio degli articoli pubblicati negli anni passati (Agosto 2012).
Selezionando i due menù alla vostra destra potrete attingere alle notizie classificate per data e per argomenti.

lunedì 16 luglio 2012

Ciminna: Notte Bianca per grandi e piccini

da scoprilmondo.it

(Ciminna, 28 Luglio 2012) Manca poco per il taglio del nastro della sesta edizione della Notte Bianca di Ciminna. L’Associazione Pro Carnevale, che ormai da tempo si occupa di organizzare diversi eventi per il piccolo Comune siciliano, sta collezionando un successo dopo l’altro e le previsioni per quest’anno non saranno da meno. Ne abbiamo parlato con il Presidente dell’Associazione Michele Sansone che ci ha dato qualche anticipazione sul prossimo appuntamento del 28 Luglio 2012.


  • L’Associazione Pro Carnevale di Ciminna, che si è occupata di organizzare la manifestazione, di cosa si occupa generalmente? E con quale obiettivo è stata fondata?
L’Associazione Pro Carnevale di Ciminna, come dice il nome stesso, nasce da un gruppo di giovani che collaboravano attivamente alla realizzazione dei primi carri carnevaleschi e alle varie manifestazioni cittadine. Nel 2007 hanno deciso di fondare un’Associazione no profit che desse modo di socializzare, per stare insieme e divertirsi in modo sano e per far crescere l’evento “carnevale”, sia dal punto di vista tecnico (migliorando la costruzione dei carri allegorici) sia dal punto di vista organizzativo.
Nello stesso anno ha creato l’evento Notte Bianca, giunta ormai alla 6° edizione. Sono questi i 2 eventi che si è prefissata di curare.
  • Lei che ruolo ricopre all’interno dell’Associazione?
Ricopro il ruolo di Presidente, ma tengo a puntualizzare che l’ideale sul quale si regge l’Associazione è la mancanza di gerarchie. La designazione dei ruoli è soltanto istituzionale non sostanziale. In realtà tutti abbiamo lo stesso ruolo e lo stesso peso decisionale.
  • Da cosa è nata l’idea di organizzare la prima edizione della Notte Bianca di Ciminna?
L’idea di base è nata dall’esigenza di creare e organizzare un evento estivo dopo quello invernale (il carnevale) per attrarre sempre più visitatori verso la nostra cittadina.
  • Gli abitanti di Ciminna come hanno vissuto le scorse edizioni? Avete notato grande partecipazione e coinvolgimento?
Di anno in anno crescono le soddisfazioni vedendo l’entusiasmo e la grande partecipazione di un numero sempre crescente di visitatori.
  • Se dovesse attribuire un aggettivo ad ogni edizione della notte bianca di Ciminna quali sceglierebbe?
“Novità” per la prima edizione, “Stenti” per la seconda, “Salto di qualità” per la terza, “Entusiasmante” per la quarta e “Suggestiva” per la quinta.
  • Immagino che organizzare una manifestazione del genere richieda molto tempo. Quando avete cominciato a organizzare l’edizione di quest’anno? E cosa è risultato più difficile?
La difficoltà maggiore è sempre stata, ed è ancora oggi, quella di reperire i fondi necessari per la realizzazione e il miglioramento degli eventi. Quest’anno in particolar modo visto l’insediamento, risalente soltanto ad un paio di mesi fa, della nuova giunta comunale. Colgo l’occasione per ringraziare tutta l’Amministrazione Comunale, e in particolare il Signor Sindaco Vito Catalano e l’Assessore allo sport turismo e spettacolo Marianna Masi.
Il nostro obiettivo è quello di migliorare anno dopo anno, quindi al termine della notte bianca o del carnevale (onestamente anche durante) si pensa già alle migliorie che si possono apportare per l’edizione successiva e si comincia a lavorare per il prossimo evento. Voglio sottolineare che i sacrifici sono numerosi poichè ognuno ha già una propria occupazione e mette a disposizione gran parte del proprio tempo libero e gratuitamente molti dei suoi mezzi per la buona riuscita delle manifestazioni.
  • Può già anticipare ai lettori di Scoprilmondo quale sarà, secondo lei, il momento più coinvolgente dell’edizione 2012?
Sicuramente la rassegna “Vicoli ciminnesi dell’arte e della cultura”.
  • Avete inserito nel programma momenti dedicati sia ai grandi che ai più piccoli? Quali?
Come ogni anno cerchiamo di soddisfare le esigenze di grandi e piccini. Gonfiabili e maschere saranno solo una parte delle attrattive per i più piccoli, mentre per gli adulti abbiamo pensato un percorso culturale e un angolo di liscio, ma non posso anticiparvi nient’altro. 
  • Avete scelto alcune zone del paese in particolare nelle quali avrà luogo la manifestazione? Quali?
La manifestazione coinvolge un po' tutto il paese, ma quest'anno è stata riservata particolare attenzione al Centro storico. 
La rassegna “Vicoli Ciminnesi dell’arte e della cultura” vuole mettere in evidenza l’arte pittorica, scultorea e letteraria (saggi, poesie, sonetti ecc...) di alcuni artisti locali e non.
La rassegna, dislocata lungo un percorso di vicoli, cortili e viuzze nella parte più antica del Centro storico di Ciminna (Via e Vicolo Piazza d’Armi, Largo del Banditore Iraci Salvatore), utilizza case, stalle e magazzini da lungo tempo disabitati, e fornisce al visitatore la possibilità di apprezzare opere pittoriche, scultoree, saggi e poesie degli artisti ciminnesi. Con un'adeguata illuminazione fatta di luce radente, verticale e orizzontale, saranno messi in evidenza i suggestivi vicoli, muretti, cortili.
  • Quale sarà il prossimo evento che avete in mente di organizzare? E ci sarà una settima edizione della Notte Bianca di Ciminna?
Vi invitiamo fin da adesso alla nona edizione del Carnevale di Ciminna (Domenica 10 e Martedì 12 Febbraio 2013). Per quanto riguarda la notte bianca posso soltanto assicurare che la volontà e l’impegno da parte nostra non verranno mai meno.

14 commenti:

benito campobello ha detto...

da Ciminnese non posso che ringraziare i ragazzi della ProCarnevale, x l'immensa mole di lavoro x la realizzazione sia della Notte Bianca che x il Carnevale, ho potuto constatare quanto impegno, quanti sacrifici quanto tempo mettono x il raggiungimento di tali obbiettivi,sacrificando famiglia amici e affetti, impegno e sacrificio dato dall'AMORE che hanno x Ciminna!! un Grazie di vero cuore!!!!

marianna masi ha detto...

Non posso non ringraziare il presidente della Pro Carnevale il sig. Michele Sansone, ma mi corre l’obbligo far presente che la riuscita della Notte Bianca 2012 è dovuta principalmente all’impegno dei ragazzi della Pro Carnevale, tutti i consiglieri comunali della lista Lavoro e Libertà, il Presidente del Consiglio Comunale, il Sindaco e tutti gli assessori, si sono sentiti tutti coinvolti , malgrado i problemi inerenti la mancanza di un bilancio comunale e si sono resi partecipi attivamente nel collaborarmi al raggiungimento di tale manifestazione..
Questo da me era dovuto,
Marianna Masi

Filippo C. ha detto...

Noto con piacere, che per la prima volta (se la memoria non mi inganna) un componente della nuova amministrazione comunale, abbia avuto il coraggio di postare un commento in un blog cittadino, per ringraziare pubblicamente i propri collaboratori. Questo le fa onore. Invito tutti gli altri menbri a seguire i passi dell'assessore Masi, non limitandosi solamente ai ringraziamenti ma anche a forme di comunicazioni più propositive.

Anonimo ha detto...

Attendiamo il bilancio sui costi della manifestazione, buon lavoro e in bocca al lupo ragazzi

Anonimo ha detto...

Bilancio a parte, c'è da dire che quest'anno dato il momento di crisi molti comuni hanno deciso di destinare queste somme per delle necessità. Ovviamente i ragazzi della pro carnevale offrono uno splendido lavoro, la serata sarà bellissima. Ma purtroppo a Ciminna sta già passando un estate senza niente e le risorsi invece di essere divise equamente per tante manifestazioni sono state accumulate ad una associazione ed a una sera. La mia anonima proposta è quelle di dividere in futuro le somme equamente e fare un calendario più lungo. O comunque destinare i soldi per gli anziani o per i giovani disoccupati

Consigliere Mannina ha detto...

Registro con piacere, che quello che ieri era blasfemo fare- spendere soldi per la notte bianca-oggi è motivo di vanto. La procarnevale ha dimostrato negli anni di sapere bene interpretare il suo ruolo organizzativo ed è formalmente corretto continuare ad investire, dando fiducia e fondi. Certo il momento non è dei più rosei, ma i tempi non erano nemmeno rosei negli anni passati, quindi non voglio assolutamente ricoprire il ruolo dell'indigniato oggi, perchè non lo fatto ieri. Un distinguo però, lo voglio fare: la precedente amministrazione di certo non si è distinta nel fare figli e figliastri. Mi giungono parecchie lamentele di una gestione faziosa dei pochi soldi a disposizione per l'estate ciminnese. Chiederò nei prossimi giorni ufficialmente all'assessore competente, di aggiornarmi sulla questione, onde fugare ogni sospetto in merito alla vicenda.

Anonimo ha detto...

se si fà qualcosa si dice che sarebbe meglio non farla e destinare queste somme x altre necessità...se non si fanno si è degli incapaci...Ma scusate visto che stiamo parlando di cifre inferiore di qualche migliaia di euro , non credo si possano risolvere chissà che cosa... vero è l'estate è già iniziata e all'orizzonte non si vedono molte iniziative...scasate si spreca o non si fà niente?!?! io facente parte di un'associazione ho presentato un progetto protocollandolo, come tante altre associazioni, che x la prima volta sono state sedute x più volte al tavolo con l'amministrazione, la nostra iniziativa come quasi tutte le altre hanno seguito il consiglio dell'amministrazione, evitare progetti con costi esorbitanti, mi risulta che la procarnevale ha presentato la propria iniziativa della notte bianca al costo identico dell'anno precedente, ed altri si sono solo basati su spese vive.....questa polemica fatta dall'anonimo delle 11,09 è fuori luogo, tutte le iniziative sono state protocollate e chiunque può farne richiesta.....certo vero è che qualche associazione a riproposto progetti dell'anno scorso con una lievitazione del 1000 x 1000 dietro la scusa di bambini e ecc.ecc. ma l'eccezzione vi è sempre!!! si sà bene cà voli crura e cà voli cotta!!!

Consigliere Mannina ha detto...

Non è assolutamente vero che è la prima volta che le associazioni si siedono insieme con l'amministrazione, questo metodo è stato inaugurato dall'amministrazione Leone sin dal primo anno. Anzi questa amministrazione stà utilizzando lo stesso identico metodo della precedente amministrazione.

Anonimo ha detto...

Benito, Benito, sempre tu!!!!

Anonimo ha detto...

ex assessore Mannina,a lei giungono notizie di lamentere su un'ipotetica gestione faziosa di fondi!!!!mi farò portavoce verso l'amministrazione di invitarla alle prossime riunione e magari confrontare le spese della prec. amministrazione che lei in varie occasioni ha detto di avere gestito personalmente!!!! lo sanno tutte le associazioni che queste lamentere vengona da un'associazione che ha ripresentato un progetto proposto l'anno passato con un aumento di 7.000 euro rispetto ad una spesa di circa 2.000 euro dell'anno scorso!!!!!!!

se cambiasse qualcosa.. ha detto...

Personalmente posso affermare che la pratica di sedere a un tavolo con le associazioni è pratica che viene dall'amministrazione precedente, in quanto sono stata più volte seduta a quel tavolo. Rispetto a "prima" posso dire anche che la cosa fondamentale non è cambiata. Si presentano dei progetti con un sottofondo che è sempre lo stesso ..: "non ci sono fondi" . All'inizio forse qualcuno prova a pensare di poter recuperare questi soldi (e chissà che li recupera anche?!..).. ma poi i giorni passano e i tempi da maturi diventano proprio marci. Il tempo per pensare supera quello dell'agire e non è sicuramente gratificante per nessuno che voglia proporre un progetto o qualsivoglia cosa. All'ultimo gradino di queste sterili trattative si evince che 2000 euro circa per una serata d'intrattenimento si possono trovare, ma 8000 o anche 5000 euro per un progetto "costruttivo" che durerebbe un mese sono troppi. I costi di nessun progetto sono lievitati così come leggo, semplicemente l'anno scorso il progetto si è autofinanziato di entusiasmo.. a parte piccole somme di denaro destinate a qualche struttura del progetto stesso non c'è stato altro contributo. Il progetto comunque ha avuto grande successo. Ciò lo dimostra anche il fatto che mamme, bambini e ragazzi non fanno altro che chiedere che cosa se ne sia fatto.. Provate a darla voi una risposta.

Anonimo ha detto...

anonimo
in tutta questa bailame di finanziamenti risorse progetti, la nostra eminente Pro loco dov'è?
Eventi di queste proporzioni, come anche manifestazioni meno impegnative, in tutta Italia vengono gestite dalle ProLoco, che in rari casi chiedono risorse ai Comuni, ma trovano opportunità di sponsorizzazioni, di accoglienza turistica subappaltando la realizzazione delle varie fasi dell'evento a tutte le altre associazioni.

Anonimo ha detto...

la nostra proloco, ovvero PROGEMELLAGGIO, ha presentato un progetto x l'estate chiedendo contributi......e tutti i contributi ricevuti dal comune a cosa sono serviti?

Anonimo ha detto...

Mi scuso per l'intrusione. Non mi pare che Ciminna abbia il mare ( che è l'unica fonte di arricchimento economico-sociale ) e che, d'inverno, sia frequentabile ( dato il clima ). Quindi incentivare gli eventi d'estate è, per voi, l'unica fonte possibile. Fate + feste,sagre,processioni e quant'altro in estate....lo dico per voi. PS: sabato ci sarò ( ma fatemi divertire...)